Avvelenamento nei gatti (Centro antiveleni)

Cause

Di solito non è il cattivo vicino che vuole avvelenare il gatto. In effetti, i gatti molto spesso vengono avvelenati da cose nella loro stessa casa, come piante d'appartamento velenose, detersivi e medicinali.

Sintomi

I sintomi di avvelenamento dipendono dalla sostanza ingerita. Vomito e salivazione sono comuni. Il tremore indica una neurotossina. I veleni per topi causano sanguinamento, che può essere visto come punti rossi sulla pelle glabra. Acidi e alcali bruciano il gatto.

Le misure

Portare dal veterinario il veleno ingerito (es. la pianta) o il vomito, e nel caso di medicinali o prodotti chimici anche la confezione o il foglio illustrativo. Se il gatto ha il veleno nel pelo, dovresti rimuoverlo rapidamente. Se il gatto ha leccato l'antigelo, puoi provare a darle dell'alcol. In ogni caso, il gatto deve andare dal veterinario.

Prevenzione

Conservare prodotti chimici e medicinali in armadietti con serratura. In cantina e in garage, assicurati che il gatto non possa raggiungere veleni come l'antigelo.

Puoi scaricare un elenco di piante velenose in formato PDF qui.

Scarica ora il PDF

Puoi trovare più cose che il tuo gatto non dovrebbe mangiare nella nostra brochure Attenzione ai velenosi!

Scarica ora il PDF

Centro antiveleni Germania 

  • Chi è stato avvelenato? (età, sesso, telefono)
  • Con cosa si è avvelenata la persona? (Medicinali, piante, animali, cibo, prodotti chimici, prodotti per la casa
  • Quanto è stato registrato?
  • Quando si è verificato l'avvelenamento? (Volta)
  • Quali fenomeni si sono verificati? (nausea, vomito, sonnolenza, incoscienza)

Il primo punto di contatto quando si sospetta un'intossicazione animale è sempre il veterinario o la clinica veterinaria. Trova altri centri antiveleni che conoscono gli animali qui.
Erfurt

CENTRO CONGIUNTO DI INFORMAZIONE ANTIVELENO DEI PAESI DEL MECLENBURG-POMERANIA OCCIDENTALE, SASSONIA, SASSONIA-ANHALT E TURINGIA (GGIZ)

Via Nordhaeuser 74 99089 Erfurt

Telefono +49-361-73 07 30

E-mail: [email protected]

http://www.ggiz-erfurt.de

Magonza

CENTRO ANTIVELENI RENANIA-PFALZ/ASSIA

Langenbeckstraße 1, 55131 Magonza

Come riconoscere i problemi al fegato nei gatti?

Non è raro che i gatti mangino sempre meno bene per un periodo di tempo più lungo, poi iniziano a vomitare e poi quasi non vogliono più mangiare. Può verificarsi anche diarrea, possono verificarsi cambiamenti comportamentali (encefalopatia epatica) e il mantello può diventare opaco.

Cosa calma lo stomaco di un gatto?

Assicurati di fornire al gatto acqua fresca più volte al giorno. Inoltre, può essere utile offrire una camomilla debolmente preparata. Questo lenisce il rivestimento dello stomaco irritato del gatto e supporta il naturale processo di guarigione.

Quanti semi di lino per il gatto?

Uso interno Semi di lino/giorno (in g farmaco/giorno) Semi di lino muco/giorno (in g farmaco/giorno) Maiale 10-25 10-30 Cane 2-5 2-5 Gatto 1-3, 1-2 cucchiaini prima di ogni pasto 1 -3 conigli (1-2-5 kg ​​di peso corporeo) 1.7-3.0-5.8.

Quanto tempo può durare un virus gastrointestinale nei gatti?

La durata della malattia da un virus gastrointestinale dipende da vari fattori. I gatti adulti sani possono riprendersi in pochi giorni, ma i gatti e i gattini più anziani hanno bisogno di un po' più di tempo per riprendersi. Se i sintomi durano più di due settimane, potrebbero essere già cronici.

Cosa do da mangiare al mio gatto con la diarrea?

Dopo il giorno di digiuno, nutrire una dieta blanda per riabituare lentamente lo stomaco e l'intestino al cibo. Si consigliano cibi facilmente digeribili come pollo bollito disossato con riso e carote.

Puoi dare ai gatti semi di lino?

I semi di lino sono, per così dire, professionisti del gonfiore: puoi approfittarne e nutrire il tuo gatto con semi di lino secchi. Nel tubo digerente, questi aumentano di volume e rafforzano così la funzione naturale dell'intestino.

Tel. 06131 - 1 92 40 o 06131 - 23 24 66

E-mail [email protected]

http://www.giftinfo.uni-mainz.de

Monaco

CHIAMATA VELENO

Ismaninger Straße 22, 81675 Monaco di Baviera

Telefono 089 - 1 92 40

E-mail [email protected]

http://www.toxinfo.med.tum.de 

Austria Vienna

CENTRO ANTIVELENI

Stubenring 6, A-1010 Vienna

Telefono (+43) 01 - 406 43 43

E-mail [email protected]

http://www.goeg.at/de/VIZ

Svizzera Zurigo

CENTRO SVIZZERO D'INFORMAZIONE TOSSICOLOGICA (STIZ)

Freiestrasse 16, CH-8032 Zurigo

Telefono (+41) 44 251 51 51

E-mail [email protected]

http://toxinfo.ch/

Libro di riferimento

Isolamento dei sintomi di avvelenamento: http://www.vetpharm.uzh.ch

Potrebbe anche interessarti

  • Farmacia di emergenza
  • Attenzione, velenoso per i gatti!
  • Il gatto non dovrebbe mangiarlo

Valutare correttamente i segnali di allarme durante il vomito

  • Febbre
  • Disidratazione (si riconosce dal fatto che una piega cutanea disegnata con due dita non scompare immediatamente)
  • Dolore (ad es. durante il sollevamento)
  • crescente esaurimento
  • occhi vitrei
  • Svogliatezza o coscienza offuscata

In questi casi più gravi, porta con te parte del vomito dal veterinario, se possibile. L'analisi di questo campione può accelerare significativamente la diagnosi e potenzialmente salvare la vita del gatto. 

Con molte malattie croniche, i sintomi sono generalmente meno chiari, oppure queste malattie si sviluppano così lentamente che all'inizio ci si abitua ai segnali deboli e non si nota più un vero deterioramento. Erbrechen_Inline2.jpg.

Alimento speciale per gatti anziani

In effetti, i gatti anziani sono spesso piuttosto privi di appetito. Per stimolare l'appetito della donna anziana, puoi scaldare il cibo o aggiungere ingredienti dall'odore forte come lievito di birra, fegato fritto, pesce o carne grassa. Il lievito di birra contiene anche molta vitamina B, che stimola l'appetito. Sia il sottopeso che il sovrappeso rappresentano dei rischi per la salute. Dovresti quindi pesare il tuo gatto una volta alla settimana e regolare la razione di cibo in modo che mantenga il suo peso. La digestione nei gatti anziani è più lenta e non efficace come nei gatti giovani. Il cibo per gli anziani dovrebbe quindi essere facile da digerire e favorire la digestione. Tutti gli ingredienti che non rimangono a lungo nello stomaco e nell'intestino sono facilmente digeribili, ad esempio carne magra o uova prive di tendini e cartilagine.